• Benvenuti... PSRacing è un ritrovo di Piloti virtuali, che usando la PlayStation® e suoi giochi Race, sfogano la loro passione per le corse automobilistiche DIVERTENDOSI...
  • Dalla spiga alla pasta Che la pasta sia fatta solo di due ingredienti si sa! La semola e l'acqua . . . Usiamo solo la semola prodotta con il nostro grano duro Senatore Cappelli BIO. La semola viene prodotta mediante processi innovativi che permettono di mantenere il germe del grano anche nella semola non integrale, garantendo un sapore inconfondibile al prodotto e delle caratteristiche organolettiche e nutraceutiche ...
    sponsor ufficiale
  • GTSport Troverai tutti gli aggiornamenti di GTSport®.
    Partecipa e condividi le nostre iniziative e i Campionati che organizziamo
    Ti aspettiamo ...
  • ®Assetto Corsa NEWS ed EVENTI riguardo questo Titolo ormai entrato di prepotenza nelle nostre consolle.
    Attualmente in sospeso a causa di un online poco affidabile
  • ®ProjectCars2 NEWS ed EVENTI riguardo questo Titolo la nuova evoluzione della serie di corse vincitrice di numerosi premi, in cui le auto più iconiche gareggiano in condizioni emozionanti, per offrire l'esperienza di guida definitiva.
    Attualmente Gare sospese causa poco interesse degli utenti
  • Rubrica da condividere e discutere, che ci fa conoscere Curiosità ed Eventi riguardanti la "Storia dell'Automobilismo Sportivo"
    Aggiornato annualmente ma utile per ricordare le origini dell'Automobilismo
Lunedì, 06 Febbraio 2017 19:13

Gli Incidenti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Gilles Villeneuve entrò presto nel cuore degli appassionati per il suo inimitabile stile di guida, non privo di conseguenze: il giovane canadese era soprannominato l'Aviatore per la sua irruenta condotta di gara, che sovente lo portava al ritiro a seguito di furiosi incidenti. A differenza di suo figlio Jacques, Gilles non vinse mai il titolo mondiale, ma entrò ugualmente nel mito della F1 e dell'automobilismo sportivo: la sua scomparsa avvenne nel 1982, in un terribile schianto a Zolder durante le prove del Gran Premio del Belgio. Gilles Villeneuve entrò presto nel cuore degli appassionati per il suo inimitabile stile di guida, non privo di conseguenze: il giovane canadese era soprannominato l'Aviatore per la sua irruenta condotta di gara, che sovente lo portava al ritiro a seguito di furiosi incidenti. A differenza di suo figlio Jacques, Gilles non vinse mai il titolo mondiale, ma entrò ugualmente nel mito della F1 e dell'automobilismo sportivo: la sua scomparsa avvenne nel 1982, in un terribile schianto a Zolder durante le prove del Gran Premio del Belgio. Wikipedia

Gli Incidenti

Oltre che di quelli mortali, la storia della Formula 1 è fatta anche di incidenti clamorosi ed incruenti. Alcuni furono decisivi per l'assegnazione del titolo mondiale, come quelli tra Senna e Prost, avvenuti nel 1989 e nel 1990 sulla pista di Suzuka; o quello tra Damon Hill e Michael Schumacher nel Gran Premio di Australia del 1994. Decisivi furono anche lo scontro tra Alan Jones e Nelson Piquet avvenuto nel G.P. del Canada del 1980 e quello tra Alain Prost e Nelson Piquet nel G.P. d'Olanda del 1983. Mansell perse nel 1986 un titolo ormai sicuro, a causa dello scoppio di una gomma nel corso dell'ultimo Gran Premio; inoltre, venne messo fuori gioco da due incidenti in altre due occasioni, nel 1987 e nel 1991, entrambi avvenuti a Suzuka. Indirettamente decisivo fu anche lo scontro tra Michael Schumacher e David Coulthard nel G.P. del Belgio del 1998.

Tra le “ammucchiate” al via sono state particolarmente affollate quelle del G.P. di Monaco del 1950, del G.P. d'Austria del 1987, del G.P. di Germania del 1994 e del G.P. del Belgio del 1998.

Tra gli incidenti decisivi per le sorti di un singolo Gran Premio, meritano di essere ricordati i seguenti: scontro Mansell-Senna nel G.P. del Portogallo del 1989 (dopo che al britannico era già stata esposta la bandiera nera che lo escludeva dalla corsa; per punizione non partecipò al successivo G.P. di Spagna); scontro tra Piquet ed il doppiato Eliseo Salazar nel G.P. di Germania del 1982 (con il brasiliano che poi prese a pugni e calci il pilota cileno); scontro tra Senna e Jean-Louis Schlesser nel G.P. d'Italia del 1988; tamponamento tra il doppiato Verstappen e Montoya nel G.P. del Brasile del 2001 (con il colombiano che improvvisamente frenò davanti all'olandese dopo averlo appena sorpassato); scontro tra Montoya e Schumacher (in regime di safety car) sotto il tunnel nel G.P. di Monaco del 2004; scontro tra Vettel e Webber nel G.P. della Turchia 2010. Nel G.P. d'Italia del 1995 la telecamera staccatasi dalla Ferrari di Jean Alesi colpì la vettura gemella di Gerhard Berger, distruggendone la sospensione (le due auto erano al comando della gara, ma nessuna delle due portò a termine il Gran Premio).

Tre incidenti dalle dinamiche simili (con decollo della vettura in seconda posizione) furono quelli tra Patrese e Berger nel G.P. del Portogallo del 1992; tra Ralf Schumacher e Barrichello al via del G.P. di Australia del 2002; e tra Mark Webber e Heikki Kovalainen nel G.P. d'Europa 2010. Mentre Christian Fittipaldi effettuò un looping completo dopo lo scontro con il proprio compagno di squadra alla Minardi, nel G.P. d'Italia del 1993.

  • Senna vs Prost
    Senna vs Prost

    Senna vs Prost: Suzuka 89 – La Gara della Discordia

  • Hill vs Shumacher
    Hill vs Shumacher

    Adelaide 1994

  • Prost vs Nelson Piquet
    Prost vs Nelson Piquet

    G.P. d'Olanda del 1983

  • Mansell 1986
    Mansell 1986

    Mansell e quel mondiale perso per una gomma

  • Shumacher vs Coulthard
    Shumacher vs Coulthard

    GP Belgio 1998: Schumacher domina nel diluvio, ma sbatte contro Coulthard per la gioia di Hill e Jordan 

    Fonte: MotorSport Italia

  • In Partenza
    In Partenza

    GP Belgio F1 1998: l'incidente più brutto della Formula1

    Fonte : Derapate

  • Mansell vs Senna
    Mansell vs Senna

    G.P. del Portogallo del 1989

    Foto : Autosprint 

  • Piquet vs Salazar
    Piquet vs Salazar

    G.P. di Germania del 1982

    Foto : yaf1blog

  • Vettel vs Webber
    Vettel vs Webber

    G.P. Turchia 2010: Vettel attacca il compagno Webber e le Red Bull si scontrano

    Foto : Gazzetta dello Sport 

  • Ralf Shumacher vs Barrichello
    Ralf Shumacher vs Barrichello

    GP d'Australia 2002

    Foto : Road2 Sport

  • Webber vs Kovalainen
    Webber vs Kovalainen

    G.P. d'Europa 2010

  • Robert Kubica
    Robert Kubica

    G.P. del Canada del 2007

  • Gerard Berger
    Gerard Berger

    1989 G.P. San Marino - Imola - curva del Tamburello, la vettura prese fuoco, ma la squadra antincendio CEA riuscì a domare le fiamme nel tempo record di 19 secondi

Impressionante fu l'incidente di Martin Donnelly nelle prove del G.P. di Spagna del 1990: la scocca della sua Lotus si disintegrò letteralmente, lasciandolo esanime sull'asfalto della pista di Jerez.

Spettacolare fu invece quello del suo compagno di squadra Derek Warwick nel G.P. d'Italia del 1990, così come quelli di furono l'incidente di Derek Daly nel G.P. di Monaco del 1980 e quello tra Piquet e Patrese nel 1985, sempre a Monaco.

Incruenti, ma pericolosi, quelli di Fernando Alonso nel G.P. del Brasile del 2003 e di Robert Kubica nel G.P. del Canada del 2007.

Mentre vennero sottostimati gli incidenti che coinvolsero Piquet nel 1987 (in prova) e Berger nel 1989 (in gara) alla curva del Tamburello di Imola, che poi fu fatale a Senna.In quello di Berger, la vettura prese fuoco, ma la squadra antincendio CEA riuscì a domare le fiamme nel tempo record di 19 secondi.

Terribile fu anche l'incidente di Gilles Villeneuve nel G.P. d'Italia del 1980, nella curva che ora porta il suo nome ed in cui nel 1994 perse la vita Roland Ratzenberger.

Dopo 21 anni di G.P. disputatisi senza incidenti fatali per i piloti, il 5 ottobre 2014 durante la gara del G.P. di Giappone a Suzuka, la Marussia di Jules BIanchi esce dal tracciato ed impatta violentemente contro una gru mobile che i commissari stavano utilizzando per rimuovere la Sauber di Adrian Sutil (peraltro uscita di strada per la pioggia nel giro precedente e nello stesso punto della vettura del francese). Bianchi viene trasportato d'urgenza al reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Yokkaichi e viene sottoposto ad un intervento per ridurre un ematoma al cervello, causato dall'impatto del cranio contro il posteriore del mezzo usato dai commissari. Il 17 luglio 2015 dopo 10 mesi di degenza si spegne all'ospedale di Nizza.

Fonte :

Letto 566 volte
Altro in questa categoria: « Tecnologia e prestazioni velocistiche
Devi effettuare il login per inviare commenti