• Benvenuti... PSRacing è un ritrovo di Piloti virtuali, che usando la PlayStation® e suoi giochi Race, sfogano la loro passione per le corse automobilistiche DIVERTENDOSI...
  • Dalla spiga alla pasta Che la pasta sia fatta solo di due ingredienti si sa! La semola e l'acqua . . . Usiamo solo la semola prodotta con il nostro grano duro Senatore Cappelli BIO. La semola viene prodotta mediante processi innovativi che permettono di mantenere il germe del grano anche nella semola non integrale, garantendo un sapore inconfondibile al prodotto e delle caratteristiche organolettiche e nutraceutiche ...
    sponsor ufficiale
  • GTSport Troverai tutti gli aggiornamenti di GTSport®.
    Partecipa e condividi le nostre iniziative e i Campionati che organizziamo
    Ti aspettiamo ...
  • ®Assetto Corsa NEWS ed EVENTI riguardo questo Titolo ormai entrato di prepotenza nelle nostre consolle.
    Attualmente in sospeso a causa di un online poco affidabile
  • ®ProjectCars2 NEWS ed EVENTI riguardo questo Titolo la nuova evoluzione della serie di corse vincitrice di numerosi premi, in cui le auto più iconiche gareggiano in condizioni emozionanti, per offrire l'esperienza di guida definitiva.
    Attualmente Gare sospese causa poco interesse degli utenti
  • Rubrica da condividere e discutere, che ci fa conoscere Curiosità ed Eventi riguardanti la "Storia dell'Automobilismo Sportivo"
    Aggiornato annualmente ma utile per ricordare le origini dell'Automobilismo
Domenica, 05 Febbraio 2017 13:17

Gli anni 2000

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Michael Schumacher e la Ferrari detengono i record di vittorie nei rispettivi titoli piloti (7) e costruttori (16). Durante il periodo 1999/2004, il tedesco e la scuderia di Maranello hanno monopolizzato il campionato di F1 come mai era accaduto prima in passato, facendo propri in sequenza 6 allori costruttori e 5 mondiali piloti (anch'essi primati assoluti). Michael Schumacher e la Ferrari detengono i record di vittorie nei rispettivi titoli piloti (7) e costruttori (16). Durante il periodo 1999/2004, il tedesco e la scuderia di Maranello hanno monopolizzato il campionato di F1 come mai era accaduto prima in passato, facendo propri in sequenza 6 allori costruttori e 5 mondiali piloti (anch'essi primati assoluti). dal web

I record di Schumacher

Dopo il bando ai motori turbocompressi nel 1989, i frazionamenti più usati erano a 8-10-12 cilindri con cilindrata di 3.5 litri, fino al 1996 dove il regolamento imponeva l'utilizzo di motori 10 cilindri 3 litri. Durante questo periodo, le statistiche mostrano la supremazia indiscussa dei motori della Renault e della Ferrari, con la Ferrari che conquistò sei titoli per la categoria costruttori e cinque per i piloti, e la Renault che nel 2005 e nel 2006 si aggiudicò i due titoli mondiali con una macchina totalmente autoprodotta.

La Renault fu innovatrice durante questo periodo redigendo un progetto come il motore 111° a 10 cilindri per la RS23 partecipante alla stagione 2003, con il centro gravitazionale del motore spostato verso il basso così da rendere più maneggevole la guida. I risultati sul campo dimostrarono la poca affidabilità e pesantezza di tale sistema e la Renault tornò a una configurazione più convenzionale. La Ferrari fu quella che ebbe i maggiori benefici dall'era del motore V10, vincendo sei titoli costruttori nel periodo 1999-2004.

Molti record sono stati battuti nei primi sei anni del XXI secolo dal pilota tedesco Michael Schumacher su una Ferrari rinata. Nel Gran Premio del Belgio del 2001 fissò con 52 il nuovo record di gran premi vinti, ritirandosi alla fine della stagione 2006 con 91 vittorie all'attivo.

Schumacher detiene inoltre il record per i gran premi vinti in una singola stagione, quando nel 2004 conquistò 13 delle 18 gare in programma (primato poi eguagliato da Sebastian Vettel nel 2013, con 13 successi in 19 prove).

Nel 2003 vinse il suo sesto titolo mondiale piloti battendo il precedente record di Juan Manuel Fangio (nel 2004 vincerà per la settima volta il titolo).

Ha inoltre battuto il record di punti in carriera, conquistando il suo 801º punti nel Gran Premio del Giappone del 2001, superando il precedente record detenuto da Alain Prost con 798,5 punti e raggiungendo il 1369º punto nel Gran Premio del Brasile 2006 a Interlagos.

L'unico record rimasto intatto per lungo tempo sono i 256 gran premi disputati da Riccardo Patrese, ma quest'ultimo è stato superato da Rubens Barrichello nel corso della stagione 2008; il brasiliano è ora giunto a quota 323. Schumacher si fermò a 250 a fine-2006, ma poi è rientrato per 3 stagioni (2010-2011-2012), nelle quali non ha raccolto risultati di rilievo, ma che gli hanno permesso di essere l'unico altro pilota a superare la quota di 300 presenze.

  • Michael Shumacher
    Michael Shumacher
  • Fernando Alonso
    Fernando Alonso
  • Sebastian Vettel
    Sebastian Vettel
  • Kimi Raikkonen
    Kimi Raikkonen
  • Jenson Button
    Jenson Button

La sua striscia vincente si interruppe il 25 settembre 2005 quando Fernando Alonso conquistò il campionato 2005 (terminando in terza posizione il G.P. del Brasile) e diventando anche il più giovane campione del mondo (precedentemente questo primato spettava ad Emerson Fittipaldi). Tuttavia, già Lewis Hamilton nel 2008 ha saputo fare meglio di lui. Il pilota spagnolo fu anche il pilota più giovane a conquistare la pole position e la vittoria in un Gran Premio, ma questi primati sono poi stati battuti nel 2008 da Sebastian Vettel.

Nel 2002 fissò inoltre il nuovo record per la conquista più rapida del titolo mondiale, vincendolo già a luglio dopo il Gran Premio di Francia e dopo 11 gare disputate (nel 1992 Nigel Mansell vinse anch'egli il titolo dopo 11 gare disputate, ma nel mese di agosto al Gran Premio di Ungheria). Michael Schumacher ha detenuto il titolo mondiale piloti per oltre 1800 giorni.

Altri rivali capaci di competere con Schumacher (soprattutto nella stagione 2003) sono stati Kimi Räikkönen alla guida della McLaren-Mercedes e Juan Pablo Montoya alla guida della Williams-BMW. Mentre Ralf Schumacher, seppure oscurato dai risultati del fratello, risultava comunque, all'epoca, il secondo migliore pilota tedesco di tutti i tempi in Formula 1.

Nei regolamenti, alcuni cambiamenti vennero introdotti per limitare i costi di gestione. Il cambiamento più notevole avvenne nel formato della sessione di qualifiche tra il 2003 e il 2006 e dopo l'abolizione, avvenuta alla fine della stagione 2002, del tempo limite (il 107% della pole position) necessario per qualificarsi alla gara. Un'altra nuova regola impose ai piloti di iniziare la gara con lo stesso livello di benzina avuto alla fine della sessione di qualifica, introducendo così nuovi elementi tattici per le diverse strategie adottate dai vari team. Altra nuova restrizione è stata il mantenimento dello stesso motore, che deve durare due gare (poi 4 gare ed attualmente è vigente un limite di 4 motori a stagione) senza effettuare alcun cambiamento; il pilota che contravviene a questa regola viene penalizzato di 10 posizioni sulla griglia di partenza.

Fonte :

Letto 529 volte

Video

Formula 1: dal 1998 al 1999 Michael Schumacher contro Mika Hakkinen
Devi effettuare il login per inviare commenti